“La Costituzione tradita”: ad Arezzo il Convegno di Democrazia Diretta

I Trattati Ue e la loro illegittimità, il signoraggio bancario, Equitalia e la Costituzione violata, la legge per la separazione bancaria presentata da Gabriele Chiurli e al vaglio del Parlamento: sono alcuni dei temi del convegno “La Costituzione Tradita” che il movimento politico in corsa alle prossime regionali toscane, Democrazia Diretta, ha organizzato per domani 15 maggio (alle 16, piazza Fanfani 5) presso la Casa delle Culture ad Arezzo.

Ospite tra i relatori anche il giornalista, Marcello Foa, che torna a partecipare a un convegno di Democrazia Diretta dopo quello sulla libertà d’informazione organizzato a  Firenze nel gennaio scorso.

 

democrazia-diretta-convegno

Insieme a Foa ci sarà il candidato alla Presidenza della Regione Toscana per Democrazia Diretta, Gabriele Chiurli, il candidato consigliere per Firenze 1, Massa e Grosseto, nonché avvocato e fondatore dell’Associazione “Salviamo gli Italiani”, Marco Mori e gli avvocati dello Studio Panduri, Claudia Panduri e Alessandra Panduri, quest’ultima referente in Toscana di “Salviamo gli Italiani”.

“Con questo convegno – sottolinea Chiurli – vogliamo dare un’occasione di informazione a quei cittadini che sono stufi di stare a guardare e vogliono cominciare a difendersi. Democrazia Diretta e l’Associazione “Salviamo gli Italiani” si sta muovendo contro gli abusi delle lobby finanziarie a cominciare dai Trattati europei che vanno contro la Costituzione. Il nostro impegno è contro le pressioni lobbistiche delle multinazionali, contro il vilipendio continuo della Costituzione e contro la cessione anticostituzionale della nostra Sovranità che come recita l’art. 1 “appartiene al popolo” e che non è stata limitata, come scritto nell’art. 11, ma appunto, ceduta”.

Scarica qui l’INVITO AL CONVEGNO

INVITO CONVEGNO Costituzione tradita_15 maggio 2015



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -