Italiani raccattano abiti usati dai cassonetti, arrestati e condannati

 

Sono arrivati davanti i secchioni gialli per la raccolta degli indumenti usati ed hanno cominciato a vestirsi con gli abiti lasciati dai cittadini negli appositi cassonetti di Giardini di Corcolle, nel VI Municipio delle Torri.

abiti-cassonetti

 

Una volta notata la scena, tre persone appartenenti al Comitato di Quartiere della Borgata Polense non sono però rimaste indifferenti. Osservando la scena da vicino con uno dei tre trovato con la testa dentro al cassonetti, i tre paladini della giustizia hanno chiamato il 112. E’ accaduto intorno alle 13:30 di ieri 7 maggio in via Cantiano.

Immediatamente una ‘gazzella’ dei carabinieri, diretti dal capitano Andrea Cinus, si è quindi recata davanti al supermercato Ariscount, posto all’angolo tra la via Polense e via Sant’Elpidio al Mare, trovando la banda con due sacchi pieni di abiti appena trafugati dal cassonetto.

Colti in flagranza di reato i tre “pericolosissimi” ladri sono quindi stati identificati in tre cittadini italiani, due uomini di 31 e 40 anni ed in una donna 41enne, tutti residenti a Tivoli, e poi posti in stato di fermo. Processati stamattina con Rito Direttissimo al Tribunale di Roma i tre sono stati condannati con l’accusa di “furto aggravato in concorso”.

 

 



   

 

 

6 Commenti per “Italiani raccattano abiti usati dai cassonetti, arrestati e condannati”

  1. Ma valà, non capisco che cosa stavano rubando? ma se questa è l’Italia preferisco essere afgano, se era un immigrato come quello che ieri a Roma un Egiziano e entrato in una gioielleria e ha accoltellato il gioielliere alle spalle poi ha preso un grosso lucchetto e ha iniziato a colpirlo per fortuna un passante ha sentito le urla ed ha chiamato il 113, l’egiziano e stato solo condannato per tentata TENTATA RAPINA AGGRAVATA, invece chi ha raccattato qualche straccio per vestirsi perché sicuramente ne avevano bisogno altrimenti non andava a prendere gli stracci buttati di altre persone benvenuti nella Nazione delle meravigli l’unica al mondo per poter scriverci le barzellette comiche, che schifo debbo vedere da un paese di m……i incapaci.

  2. Voglio vedere se erano zingari o immigrati

  3. corradi montinari

    preferisco non commentare, andrei in galera anche io

  4. corradi montinari

    FORTI CON I DEBOLI, vigliacchi con i forti

  5. Sono stupidaggini che servono a ostacolare la giustizia.

  6. Ma le carceri non sono Gia’ piene dei ladri di polli.??
    (Il termine Ladri di Polli— proviene da una cittadina CAMPI a nord di Firenze E’ Collegata ad una storia)

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -