La Ue minaccia Cameron: principi fondamentali dell’Unione “non negoziabili”

 

L’Unione europea ha detto oggi che è pronta a lavorare con il rieletto primo ministro britannico David Cameron sulle sue proposte di riforma, ma ha affermato che i principi fondamentali, a partire dalla libertà di movimento (area Schengen) , sono “non negoziabili”.

“Le quattro libertà nel trattato Ue non sono negoziabili” ha detto un portavoce del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.

Con un risultato insperato, il partito conservatori britannico ottiene la maggioranza assoluta del seggi a Westminster con il voto di ieri.

Sarà di 331 seggi su 650 la maggioranza assoluta dei Conservatori di David Cameron alla Camera dei Comuni. Lo scrutinio dei seggi si è completato in questi minuti con i Tory che hanno conquistato anche l’ultimo collegio assegnato. I Laburisti si fermano invece a 232, quasi 100 seggi sotto, molto meno di quanto i sondaggi prevedessero.

“Formerò un nuovo governo”, che sarà il governo di tutto il Paese. Lo ha annunciato il premier britannico David Cameron, in un discorso di fronte alla sua residenza di Downing Street dopo aver incontrato la regina Elisabetta II a Buckingham Palace a Londra. Il suo partito conservatore ha ottenuto un inatteso successo nelle elezioni di ieri, da cui ha ricevuto la maggioranza assoluta (e non di misura) in Parlamento. “Saremo in grado di mantenere tutte le promesse elettorali – ha aggiunto Cameron – e credo che un governo di maggioranza sia più responsabile”.Il primo ministro ha anche confermato che il referendum sulla permanenza o l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea si terrà. “Crediamo nel referendum del 2017 sull’Ue”, ha detto.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -