Alfano: accordo per equa distribuzione di migranti in Regioni e Comuni

alfano

 

“Positivo incontro con Comuni e Regioni. Non si può chiedere l’equa distribuzione in Europa se non si realizza l’equa distribuzione in Italia. Ho trovato spirito di collaborazione e operatività. Ovviamente con qualche eccezione. Ma questo è normale”. Così il ministro dell’Interno, Angelino Alfano dopo l’incontro con Regioni e Anci sull’accoglienza ai migranti.

Lega: “la ripartizione dei clandestini sia proporzionale al numero di elettori PD”

Un terzo dei migranti accolti in Italia, minori esclusi, è distribuito in due regioni: Sicilia e Lazio, che ospitano rispettivamente il 22% e il 12% dei 73.883 totali. Il Veneto, invece, è tra le grandi regioni del Nord quella che ospita meno persone, con il 4%, mentre chi ha meno migranti è la Valle d’Aosta, che ne ospita solo 62, lo 0%.

La percentuale si calcola in base al rapporto tra migranti e numero di abitanti. Il dato è aggiornato al 6 maggio ed è contenuto in una tabella del Viminale dove c’è la ripartizione regione per regione dei migranti nei Cara, i centri per richiedenti asilo, nello Sprar, il sistema di accoglienza per i rifugiati, e nelle strutture temporanee.



   

 

 

1 Commento per “Alfano: accordo per equa distribuzione di migranti in Regioni e Comuni”

  1. Equa distribuzione tra Regioni e Comuni – Il Ministro ha scoperto che le Regioni ed i Comuni ,,, avevano il “Pozzo si S,Patrizio! e lo tenevano nascosto.!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -