Sfregiò una connazionale, albanese rientra in Italia con passaporto falso

 

Passaporto inglese

Passaporto inglese

Robert Cerpja arrestato a Genova per lesioni. L’altro ieri la polizia ha arrestato il 42enne di origini albanesi Robert Cerpja, in esecuzione di fermo del pm, emesso nel mese di agosto del 2013, per i reati di lesioni gravi aggravate e porto abusivo di arma da taglio.

Il 42enne, pregiudicato per gravi reati, secondo le indagini svolte si sarebbe reso responsabile della violenta aggressione ai danni di una connazionale, avvenuta nel mese di luglio del 2013 a Genova in via Di Francia.

Nella circostanza, la giovane, mentre era in attesa di occasionali clienti in strada, dopo essere stata colpita con spray urticante al volto, è stata raggiunta da numerosi colpi di coltello al volto, al capo e al braccio, riportando lesioni, anche di natura permanente.

Le serrate indagini hanno portato all’individuazione dell’uomo che, subito dopo i fatti, si era allontanato dal territorio nazionale. Lo stesso, da allora ricercato con il nominativo di Fatos Cerpja, è stato riconosciuto dagli uomini della sezione criminalità straniera e prostituzione della Squadra Mobile, che avevano indagato sull’episodio, mentre usciva da un albergo di Sampierdarena.

Al momento del controllo, l’uomo ha mostrato un passaporto con cui ha fatto ingresso nell’area dei Paesi aderenti al patto di Schengen, recante le nuove generalità di Robert Cerpja. In tal modo era riuscito anche ad eludere la segnalazione di divieto di reingresso sul territorio nazionale riferita all’esecuzione del provvedimento di espulsione con accompagnamento coattivo alla frontiera marittima di Ancona, emesso nel 2010 dal magistrato di sorveglianza di Spoleto, ove era detenuto da circa dieci anni a seguito di condanna per i reati di sequestro di persona a scopo di estorsione e violazione delle norme sugli stupefacenti.

Per questo motivo Robert Cerpja è stato anche arrestato per il reato di reingresso clandestino. Al termine degli atti di rito, l’arrestato è stato associato presso la locale casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti: http://www.genovatoday.it/cronaca/robert-cerpja-arrestato.html#_ga=1.65491691.49924062.1430905235
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Genova-Today/113510678752010

 



   

 

 

1 Commento per “Sfregiò una connazionale, albanese rientra in Italia con passaporto falso”

  1. ESPULSO.??? !!! RIENTRA IN ITALIA … CON PASSAPORTO FALSO. VUOLE DIRE CHE è A CONOSCENZA QUANTO PUò RISCHIARE NELLA “TALIA” DEL BENGODI.!!! “UNA MUCCA CAROLINA”.!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -