Gli dice “trovati un lavoro”, congolese uccide lo zio a colpi di pala

Roma – Omicidio a Mentana: 56enne ucciso a colpi di pala dal nipote

congo

 

Tragedia familiare a Mentana. Un uomo di 56 anni, di nazionalità congolese, è stato ucciso a colpi di pala da suo nipote di 26 anni. Il giovane, a quanto si apprende, viveva da qualche mese a casa con lo zio.

Nel pomeriggio di oggi, 4 maggio, la lite fatale. Tutto nasce, secondo una prima ricostruzione, dall’ennesimo richiamo dell’uomo nei confronti del giovane fannullone, invitato a trovare un impiego. La reazione del 26enne è stata furiosa.
Impugnata la pala il giovane ha iniziato a colpire lo zio. Diversi i colpi inferti. Urla e rumori che hanno attirato l’attenzione dei vicini. Sono stati loro a chiamare i carabinieri che giunti sul posto, in via del Conventino, sono riusciti a stento a bloccare la furia del 26enne.

Privo di conoscenza il 56enne congolese è stato portato all’ospedale di Monterotondo, dove però è giunto cadavere. Suo nipote é al momento sottoposto a fermo. Ad indagare i carabinieri della stazione di Mentana e quelli della compagnia di Monterontodo diretti dal capitano Salvatore

romatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Gli dice “trovati un lavoro”, congolese uccide lo zio a colpi di pala”

  1. la Kienge,ne andra fiera !!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -