Traghettati 5629 clandestini in soli 3 giorni. L’ONU ringrazia l’Italia

Ban Ki-Moon meets Matteo Renzi

 

L’Unhcr elogia l’impegno dimostrato dalle autorità italiane, che durante gli ultimi tre giorni hanno soccorso 5629 migranti e rifugiati in mare, tuttavia rinnova l’appello urgente affinché il soccorso in mare venga rafforzato e diventi di gestione europea. (http://www.ansamed.info/ansamed/it/notizie/rubriche/cronaca/2015/04/13/immigrazione-in-3-giorni-soccorsi-5.629-migranti_a2f779a3-c569-40d4-a846-8efc6550bcc3.html)
I morti nel Mediterraneo dall’inizio del 2015, sottolinea l’Unhcr, sono già ben oltre 500, un numero trenta volte più alto rispetto allo stesso periodo del 2014.

Questi dati, secondo l’agenzia delle Nazioni Unite, dimostrano che le attuali forze in campo non sono sufficienti ad affrontare i flussi attuali e che senza adeguate operazioni di monitoraggio, ricerca e soccorso in mare è inevitabile che molte altre persone perderanno la vita nel tentativo di raggiungere la salvezza in Europa.
L’Unhcr incoraggia infine ad aumentare gli sforzi per garantire alternative legali e sicure per coloro che fuggono da conflitti e persecuzioni, in modo che queste persone non siano costrette a intraprendere pericolose traversate via mare. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -