Strage Hebdo: arrestata poliziotta islamica, era in contatto con i terroristi

 

In Francia finiscono in manette quattro persone, sospettate di aver aiutato i terroristi jihadisti che hanno colpito a gennaio a Parigi.

Tra loro c‘è una gendarme, sottufficiale d’elite dei servizi segreti. Il suo compagno, un ricercato, sarebbe stato in contatto con Amedi Coulibali, subito prima che questi entrasse in azione uccidendo una poliziotta e prendendo d’assalto un supermercato ebraico, dove ha ucciso quattro persone.

L’uomo era ricercato per traffico di armi e droga. Ciononostante la sua donna gli avrebbe permesso di avere libero accesso al centro dei servizi di informazione della gendarmerie, dove lavorava. La donna si era convertita all’islam da tempo e fuori servizio pare portasse sempre il velo.

Altre quattro persone vicine a Coulibali e sospettate di averlo aiutato a procurarsi le armi, sono già state arrestate in febbraio.

Dopo gli attentati al supermercato ed alla rivista satirica Charlie Hebdo, la ragazza di Coulibali sarebbe partita per la SIria.

Di Stefano Cutillo

police-france



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -