Tagli alla sanità: non c’è posto in 3 ospedali, neonata muore

Condividi

 

Ambulanza

 

Una neonata e’ morta nell’ambulanza del 118 che la stava trasferendo a Ragusa da Catania, dove non c’era nessun posto disponibile di rianimazione pediatrica. Sul caso ha avviato un’indagine la polizia di Stato di Ragusa. La piccola era venuta alla luce la scorsa notte in un clinica privata di Catania. Dopo un parto regolare, la bambina aveva accusato difficolta’ respiratorie.

I medici avrebbero invano cercato un reparto ospedaliero specializzato dove trasferirla, ma nessuno ha potuto ricevere la neonata. E’ stato chiesto allora l’intervento del 118, che ha reperito un posto nell’ospedale di Ragusa. La bambina e’ deceduta durante il trasporto.

Ira dell’assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino ha avviato un’ispezione. “È inammissibile e semplicemente vergognoso quello che è accaduto, una neonata non può morire in ambulanza perché non c’era posto in ospedale. Voglio capire quello che è accaduto. Sembra che in nessuno dei tre ospedali catanesi, con la Terapia intensiva pediatrica, Garibaldi, il Santo Bambino e il Cannizzaro, ci fosse un posto disponibile. L’unico posto era a Ragusa dove la piccola non è mai arrivata“.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -