Corte Ue: “l’ovulo umano non fecondato è brevettabile”

ovulo18 dic. – Un ovulo umano non fecondato e’ brevettabile: lo ha stabilito la Corte di Giustizia Ue di Lussemburgo. “Un organismo non in grado di svilupparsi in essere umano non costituisce un embrione umano ai sensi della direttiva sulla protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche. Pertanto -afferma la Corte in una nota- le utilizzazioni di un organismo del genere a fini industriali o commerciali possono essere, in linea di principio, oggetto di brevetto”.

La decisione di oggi in parte ribalta quanto stabilito dalla Corte nel 2011, quando con la sentenza nel caso Brustle la Corte aveva stabilito che “la nozione di embrione umano comprendeva gli ovuli umani non fecondati” dal momento che “tali ovuli erano tali da dare avvio al processo di sviluppo di un essere umano”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -