Renzi: resterò fino al 2018, il PD vuole bene all’Italia

Renzi-pd

 

14 dic. – “Questo non e’ un partito che va avanti a colpi di maggioranza ma non stara’ fermo per i diktat della minoranza”. Lo ha detto Matteo Renzi all’assemblea del Pd. “Chi vuole cambiare segretario si metta il cuore in pace: ha tempo da qui al 2017. Chi vuole cambiare il premier si metta il cuore in pace: ha tempo da qui al 2018”.

“Siamo quelli che cambiano l’Italia, non quelli che si mettono a mugugnare su chi cambia l’Italia. Se si sta in Parlamento e’ per cambiare le cose e non per lanciare segnali. Se si vogliono lanciare segnali si fa il semaforo, non il parlamentare”. E poi: “Noto un certo richiamo all’Ulivo molto suggestivo e nostalgico, ricordo cosa diceva l’Ulivo sul bicameralismo, quello che non ricordo e’ come si possa aver perso 20 anni di tempo senza aver realizzato le promesse delle campagne elettorali”.

Renzi ha spiegato i suoi obiettivi: “Affermare una certa idea di Italia e dire che la politica ha la supremazia al tecnicismo e alla tecnocrazia e a quelle persone che pensano che siano i tecnicismi a governare il mondo e’ la scelta chiave del nostro lavoro da un anno a questa parte”. “Il Pd – ha affermato – e’ il partito della nazione perche’ vuol bene all’Italia e non si rassegna alla politica che ha stuprato il Paese” negli anni precedenti.
Recupereremo il tempo perso e lo faremo a schiena dritta”.
(AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -