Zurigo messa a ferro e fuoco da gruppi autonomi di sinistra, città devastata

 

13 dic – Zurigo comincia a contare i danni della protesta non autorizzata della scorsa notte, rivendicata da gruppi autonomi di sinistra. Con lo slogan anticapitalista ‘‘Riprendiamoci le strade’‘, circa 200 dimostranti hanno messo a ferro e fuoco il centro della città. Quattro gli arrestati, con un’età compresa tra 24 ed i 36 anni, e sette gli agenti feriti.

I manifestanti sono scesi in strada armati di spranghe e a volto coperto. La polizia, attaccata con lanci di pietre e petardi, ha usato lacrimogeni, cannoni ad acqua e proiettili di gomma per disperderli.

Danneggiate diverse vetrine di negozi, in fiamme anche un’autovettura della polizia.

‘‘Non si vedevano disordini del genere da dieci anni con un uso tale della violenza. È stata lanciata una torcia infiammata dentro un’autovettura della polizia, è stato assalito un ristorante dove stavano cenando delle persone”, ha detto Marco Cortesi, portavoce della polizia di Zurigo.

Anche cassonetti e alberi in fiamme, diversi negozi sono stati saccheggiati. Autobus e tram sono stati bloccati. La manifestazione si è sciolta verso la mezzanotte. Non è la prima, assembramenti di questo tipo ci sono stati sia nel 2012 che nel 2013.

zurigo



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -