Jihadisti Isis decapitano 4 uomini con l’accusa di blasfemia

isis-decapitazione-libia

 

13 dic. – Gli jihadisti dello Stato islamico hanno decapitato 4 uomini nell’ovest della Siria con l’accusa di blasfemia. Lo ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani, secondo il quale le vittime sono state decapitate a est della citta’ di Homs da miliziani della “Polizia islamica”.
Fonti locali, citate dall’Osservatorio siriano, hanno raccontato che gli jihadisti hanno decapitato e lapidato molte persone nelle zone sotto il loro controllo in Siria e in Iraq, accusandole di adulterio, omosessualita’, blasfemia o furto.

Ieri, al termine della preghiera del venerdi’, un uomo e una donna sono stati uccisi per adulterio a Manbij, nel nord del Paese. Secondo l’Osservatorio, dalla fine di giugno gli jihadisti sunniti hanno ucciso 1.432 siriani.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -