Gentiloni: l’Italia non riconosce le lezioni nel Donbass

Gentiloni

 

3 nov. – “L’Italia non riconosce l’esito delle ‘elezioni’ tenutesi nelle autoproclamatesi “Repubbliche popolari” di Donetsk e Lugansk” ha dichiarato il nuovo ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni.

“L’attuazione delle intese di Minsk del 5 e 19 settembre rimane l’unica base negoziale per garantire all’Ucraina e all’intera area la stabilita’ necessaria. Non esiste alternativa alla soluzione politica della crisi” ha detto il neo-titolare della Farnesina, “come il governo italiano ha sempre ribadito, in particolare in occasione del vertice Asem del 16-17 ottobre a Milano”. (AGI) .



   

 

 

2 Commenti per “Gentiloni: l’Italia non riconosce le lezioni nel Donbass”

  1. Anche il popolo italiano non riconosce in voi un governo ufficiale!!! Poi vi riempite la bocca con il termine DEMOCRAZIA…ma dov’è questo termine? Perso ormai nella memoria dell’italiano…

  2. Parla per te coglione

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -