Kyenge (Pd): vietare per legge che la Lega si presenti alle elezioni

Cécile Kyenge, europarlamentare del Pd ed ex ministro dell’Integrazione, parla a tutto campo con Affaritaliani.it. “Se Salvini diventasse premier non lascerei l’Italia. Lotterei e certamente non mi rappresenterebbe, ma non scapperei”. E ancora: “Il Carroccio è un partito razzista ed è ora che ci sia una legge che gli vieti di presentarsi alle elezioni”. Quanto al nuovo responsabile immigrazione della Lega, l’italo-nigeriano Toni Iwobi, afferma…

kyenge

Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)

Cécile Kyenge, europarlamentare del Pd ed ex ministro dell’Integrazione, parla a tutto campo con Affaritaliani.it. “Se Salvini diventasse premier non lascerei l’Italia. Lotterei e certamente non mi rappresenterebbe, ma non scapperei”. E ancora: “Il Carroccio è un partito razzista ed è ora che ci sia una legge che gli vieti di presentarsi alle elezioni”. Quanto al nuovo responsabile immigrazione della Lega, l’italo-nigeriano Toni Iwobi, afferma…

Se Matteo Salvini diventasse premier lei resterebbe in Italia o se ne andrebbe?
“L’Italia è il mio paese e sono abituata a lottare e non ad abbandonare. Certamente non mi sentirei rappresentata da lui, ma non lascerei l’Italia”.

Cosa pensa del fatto che la Lega ha scelto come responsabile dell’immigrazione una persona di colore, Toni Iwobi?
“Ognuno fa le sue scelte. Il cambiamento della linea politica non passa certo dalla scelta di una persona e non c’entra il colore della pelle. Anche se hanno dato a questa persona quel ruolo di certo la Lega non è diventata santa. Non conta il colore della pelle di chi hanno messo lì ma le idee che porta avanti il partito. Non si può dire che non è razzista solo per questa scelta”.

Sarebbe pronta a un confronto pubblico con Toni Iwobi?
“Ha sbagliato persona, io non sono il responsabile immigrazione del Pd. Ce l’abbiamo e si chiama Micaela Campana, dovrebbe farlo con lei il confronto. E’ una parlamentare del Pd. Io scelgo liberamente con chi confrontarmi”.

Lei in passato ha detto che la Lega è razzista e che andrebbe addirittura messa al bando…
“Non ritiro niente di quello che ho detto. Per me è così. Se un partito continua a sostenere e ad accettare comportamenti razzisti di persone che ha al suo interno vuol dire che ne condivide il pensiero. La Lega è un partito razzista perché continua a sostenere persone che portano avanti azioni e proposte razziste”.

Quindi?
“Bisogna sanzionare i comportamenti che vanno contro la persona e che di fatto sono una discriminazione razziale. Oltre la persona si deve sanzionare anche il partito perché porta avanti quelle idee”.

Intende impedire per legge alla Lega di presentarsi alle elezioni?
“Esattamente. La Lega, così come Forza Nuova, tanto per cominciare, perché portano avanti proposte che offendono la persona”.

Insomma, come in Germania dove non si può presentare un partito nazista…
“Ecco, dovremmo farlo anche in Italia. La Lega e Forza Nuova sono i primi partiti da sanzionare in questo modo, ma guardando bene non escluderei di trovarne anche altri”.



   

 

 

11 Commenti per “Kyenge (Pd): vietare per legge che la Lega si presenti alle elezioni”

  1. Io, invece ,impedirei al pd,sel,sc, ncd e 5 stelle di partecipare alle elezioni.

  2. Democrazia saltaglia addosso….
    Lei dice che non è abituata ad abbandonare…ne è certa, sicura? A me pare che lei sia fuggita dall’Africa e non ha affrontato i problemi..anzi è fuggita…
    la smetta di nascondersi dietro la fantomatica parola razzista….perchè questo termine lo usate solo quando vi aggrada….

    • IO NON VADO IN AFRICA PER LIBERARE UN POPOLO DALLA SCHIAVITU BISOGNA LOTTARE E MORIRE PER IL SUO POPOLO NON E L’ITALIA CHE PUO RENDERE LIBERO IL POPOLO AFRICANO NOI POSSIAMO SOLO ESSERE SOLIDALI E AIUTARLI ECONOMICAMENTE MA IL RESTO LO DOVRA FARE LO STESSO POPOLO CHI FUGGE E VIGLIACCO MANDELA LO A FATTO FALLO ANCHE TU Cécile Kyenge

  3. giulio valmori

    ecco perchè non voterò mai PD, perchè ci sono personaggi come questa qui…

  4. Non è che sia la kenge da “sanzionare”?
    Art. 294 Codice Penale. Attentati contro i diritti politici del cittadino.
    Chiunque con violenza, minaccia o inganno impedisce in tutto o in parte l’esercizio di un diritto politico, ovvero determina taluno a esercitarlo in senso difforme dalla sua volontà, è punito con la reclusione da uno a cinque anni [Cost. 48, 49; c.p. 7, n. 1, 29, 32, 311, 312; c.p.p. 275]

  5. Io nn ce l’ho con lei, ce l’ho con chi l’ha messa li sostenendola.
    Lei diffonde il suo pensiero, ma solo in Italia o qualche altra repubblica delle banane può capitare una cosa simile…ma se l’Italia e l’italiano nn gli piacciono perché non va a fare del bene altrove? Ho un paio di posti da suggerirgli…

  6. gilles lettinazio

    Continua a parlare di ODIO il suo cos’è? Dice che se Salvini diventasse premier non lascerebbe, esattamente come fanno tutti i politici italiani non si scollano più dalla sedia, se dovessimo dare un volto all’ IPOCRISIA quello sarebbe l’ immagine della Kyenge.

  7. gilles lettinazio

    I FARISEI ANTICHI E I FARISEI MODERNI: STESSE AZIONI STESSO SPIRITO
    Elementi che caratterizzarono i farisei
    1. Disprezzavano tutto ciò che non era in sintonia col loro modo di pensare.
    2. Seguivano controllavano i loro avversari osservandoli in ogni azione cercando di trovare l’errore per accusare. Quando vedevano un presunto errore si manifestavano evidenziandolo e rendendolo pubblico;
    3. Mostravano a tutti di conoscere bene ed osservare in modo pedissequo la legge (costituzione) al solo scopo di poter poi accusare gli altri.
    4. Assumevano il ruolo di buonisti e perbenisti e si manifestavano solo per accusare o provocare .
    5. Usavano la legge interpretandola a loro piacimento per trovare l’errore nelle azioni altrui
    Erano alberi senza frutto. Basavano cioè la loro missione sulla lettura e lo studio delle leggi. Erano secondo i parametri di allora (a anche di oggi), “ipocriti, guide cieche, stolti, sepolcri imbiancati

  8. La sig.ra Kyenge. Il male oscuro del PD.

  9. lo staot non accetta l’ignoranza … mala mette al governo con questa razzista Kyenge

  10. Mi vien da piangere. è lei che ci rappresenta in europa? Io metterei al bando chi si presenta in un partito europeo e che è nato/a fuori dall’europa

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -