Ucraina, filo-russi denunciano: 400 corpi in fosse comuni, 350 sono civili

donetsk

 

29 set. – Circa 400 cadaveri, tra cui 350 di civili, sono stati trovati trovati in fosse comuni a Donetsk e in altre citta’ della regione orientale ucraina. Lo hanno riferito fonti ufficiali dei separatisti filo-russi. “Gran parte dei corpi sono in condizioni tali da non poter essere identificati”, ha spiegato il vicepremier dell’autoproclamata repubblica di Donetsk Andrey Purguin.

“I cadaveri – ha aggiunto – sono stati scoperti in diversi luoghi che ora sono controllati dai separatisti, ma prima erano invece controllati dall’esercito ucraino”. Le autorita’ separatiste chiederanno alla Russia di inviare esperti in grado di dare aiuto nelle operazioni di identificazione. (AGI) .

donetsk2



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -