Salvini avverte Renzi: “Un’altra tassa e veniamo a Roma con i bastoni”

PORTA A PORTA

 

13 settembre – «Se Renzi metterà una sola mezza tassa in più, a Roma con i bastoni». Parola di Matteo Salvini che, dal Monviso, dove è in corso la Festa dei popoli padani a chi gli domanda dove si troveranno i soldi per la legge di stabilità risponde: «Dovete chiederlo a quel genio di Renzi – ha aggiunto – noi qualche proposta gliela abbiamo fatta. C’è qualche realtà europea che dei vincoli di Bruxelles se ne fregherà perchè se i vincoli di Bruxelles ti portano a morire te ne devi fregare, il 3%, il patto di stabilità, qualcuno se ne frega e i soldi li trova facendo ripartire l’economia, Renzi invece abbia ma non morde perchè poi dice che rispetterà tutti i vincoli europei e non so veramente dove troverà i soldi».

«I tagli – ha proseguito il leader del Carroccio – sono tasse perchè se chiudi un ospedale è una tassa per il cittadino che deve fare 50 km in più per andare a farsi curare, se chiudi una scuola è una tassa occulta. Noi la proprosta l’abbiamo fatta, l’aliquota fiscale unica fissa, secca del 20% che funziona in 40 Paesi del mondo, combatte l’evasione fiscale, fa incassare di piu allo Stato io non capisco perchè non abbia ancora risposto», ha concluso.



   

 

 

2 Commenti per “Salvini avverte Renzi: “Un’altra tassa e veniamo a Roma con i bastoni””

  1. Io invece non capisco perchè ancora non ci siamo andati a Roma con i bastoni a cacciare tutti questi traditori dal governo ed a riprenderci il paese.

  2. E’ giunto il momento delle azioni e chi darà voce con le azioni avrà più eco di chi fa SOLO chiacchiere.

    Avanti cosi

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -