13enne addestrato da Isis: ho assistito a decapitazioni, crocifissioni e lapidazioni

bambini-decapit

 

28 ago 2014 – Mohammed ha 13 anni ed e’ fuggito in Turchia dalla Siria, dove lo Stato islamico lo aveva arruolato e ‘addestrato’ in un campo per piccoli combattenti facendolo assistere a decapitazioni, crocifissioni e lapidazioni. Il bambino lo ha raccontato a Cnn, che lo ha incontrato dopo che la famiglia e’ riuscita ad allontanarlo dai militanti sunniti e ha lasciato il Paese, in cui e’ in corso la guerra civile contro il regime del presidente Bashar Assad.

Mohammed, nome di fantasia, frequentava una scuola islamica quando i combattenti dello Stato islamico sono andati a reclutare lui e altri bambini. “Volevo andare, ma mio padre non lo permise”, racconta. I militanti si presentarono a casa sua, minacciando il genitore di decapitarlo se non avesse lasciato partire il figlio. Che fu quindi mandato in una delle basi di addestramento nel nord della Siria.

I militanti insegnano ai bambini il Corano, ma soprattutto l’uso delle armi e come commettere violenze, racconta Mohammed. “Di solito portavano dei bambini al campo per frustarli. Ci mostravano decapitazioni, fustigazioni e lapidazioni”, dice. ASCA



   

 

 

2 Commenti per “13enne addestrato da Isis: ho assistito a decapitazioni, crocifissioni e lapidazioni”

  1. QUELLI CHE RECLUTANO NON SONO COMBATTENTI DELLO STATO ISLAMICO SONO MERCENARI COME I SALAFITI RIVOLTOSI SIRIANI.
    RIVOLTOSI DI CHE ??? LA SIRIA UN PAESE CHE STATVA PROGREDENDO PACIFICAMENTE…….I SIONISTI ED IL NWO VOGLIONO LA 3^ GUERRA MONDIALE …..BASTARDI SCHIFOSI

  2. ma la gente crede che succeda solo nei film!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -