Siria: jihadisti nemici di Assad crocifiggono e decapitano “apostati”

crocif-siria02

 

11 agosto – I Combattenti dello  stato islamico hanno crocifisso due appartenenti a tribù siriane mentre fuggivano in un villaggio vicino chiamato Shaafa, mentre altre 23 sono persone sono state ammazzate.

Esprime sostegno per Assad, il Pd chiede le dimissioni dell’assessore Clerici(quindi il PD parteggia per i jihadisti o abbiamo capito male?)

Gli insorti, che stanno anche facendo rapidi progressi in Iraq, conquistando sempre piu’ territorio, stanno stringendo la loro presa in Siria, dove ora controllano circa un terzo dell’ area, per lo più zone rurali del nord e ad est.

Secondo i residenti  della zona e l’Osservatorio siriano per i diritti umani,  i combattenti della tribù al-Sheitaat, nella parte orientale di Deir al-Zor, avevano tentato di resistere allo di Stato islamico.

A al-Shaafa, una cittadina sulle rive del fiume Eufrate, lo Stato islamico ha decapitato due uomini del clan al-Sheitaat di Domenica, e ha dato ai residenti un termine di 12 ore  per consegnare i membri della tribù .

In altre parti della provincia di Deir al-Zor, i militanti hanno crocifisso due uomini perchè accusati di ‘trattare con apostati’ nella città di Mayadin. Altri due sono stati decapitati per blasfemia nella vicina città di al-Bulel, ha detto l’Osservatorio.



   

 

 

1 Commento per “Siria: jihadisti nemici di Assad crocifiggono e decapitano “apostati””

  1. Andrea Prizzon

    Che il pd appoggi la violenza degli estremisti islamici si sa da tempo visto che tra le sue fila ci sono membri che nel passato erano terroristi. E il loro leader matteo é sempre piú un dittatore.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -