Domenica in famiglia: parchi acquatici e faunistici più belli d’Italia

rimini

 

10 agosto – Animalari permettendo, le famiglie potrebbero trascorrere la Domenica all’insegna dell’avventura e della scoperta degli animali in alcuni dei parchi faunistici e acquatici più belli d’Italia dove portare in visita i propri bambini, che avranno così la possibilità di fare tante nuove e entusiasmanti scoperte sul mondo animale.
Mentre una nota a parte va fatte per il delfinario di Rimini, uno dei più vecchi d’Italia, dove fino a quasi un anno fa vivevano e si esibivano per la gioia e la didattica dei bambini 4 bellissimi e dolcissimi delfini che Monica, la proprietaria trattava come se fossero i propri figli.
Ma, secondo il Cites e la Procura del capoluogo ‘sarebbero stati maltrattati per far divertire i bambini’ e quindi attraverso una vera e prorpia odissea per i poveri delfini, sequestrati e confinati all’Acquario di Genova. Il delfinario di Rimini, ha riaperto lo scorso 5 luglio, in occasione della Notte Rosa, ma non con i suoi delfini, bensì con i leoni marini.

leonimarini2

Insomma, da quanto è accadutto, pare proprio che i leoni marini si possano maltrattare mentre i delfini no.
Pensate che il delfinario di Rimini, ha quasi 50 anni di attività. E Monica, è cresciuta con questi eccellenti esseri, veri esemplari. Ma, perchè è successo tutto questo? Non è ancora dato sapere. ma il delfinario di Rimimini ha una caratteristica particolare: era ed è tutt’ora in concorrenza con quello di Riccione (concorrenza per vicinanza s’intende: Rimini e Riccione sono quasi unite). Ma, ooincidenza vuole che i delfini sequestrati dovessero finire nelle acque dei vicini di casa. Infatti, sono stati ospitati dall’Acquario di Genova. Che c’entra? Cosa c’è di male? Nulla! Ma, a pensar male spesso ci si prende! Recita un antico proverbio. La coincidenza è che il portatore d’interesse della struttura di Genova è lo stesso portatore di interesse del delfinario di Riccione (non lo menzioniamo per non fargli pubblicità. Anche perchè in quella struttura sono morti ben 18 delfini), che è in concorrenza con quello di Rimini.

E’ diverso il caso degli Zoo e parchi faunistici, non sono in concorrenza tra loro e perchè sono distanti q.b. . Il più grande d’Italia si trova a Fasano (Br), qui sono ospitati circa 1700 esemplari di 200 specie diverse, distribuiti in numerosi settori tematici. Un altro, il Parco Natura Viva è a Bussolengo (Vr), a due passi dal lago di Garda, e non a quello di Fasano e ospita circa 2000 esemplari suddivisi in tre grandi aree e nell’Extinction Park offre la possibilità di ripercorrere la storia della vita attraverso ricostruzioni a grandezza naturale di spettacolari animali estinti.

Altri sono: a Rivolta d’Adda (Mi) dove si torna indietro nel tempo con un parco della preistoria ed un percorso naturalistico di oltre 100 ettari dove si possono ammirare da vicino 27 ricostruzioni a grandezza naturale di animali della preistoria.

A Valbrembo (Bg), il Parco Le Cornelle si estende per 100.000 mq e ospita circa 120 specie di animali come il casuario, la gru della Manciuria, il leopardo delle nevi o la tigre bianca.

Infine, La Rupe di Civitella Casanova, a 30 kim da Pescara, imperdibile la visita al Parco Zoo, che offre ospitalità agli animali tipici della zona appenninica a rischio estinzione come orsi, lupi e linci ma anche a tigri, leopardi, scimmie, leoni, yak, mufloni, orsetti lavatori e canguri.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -