Pd contro candidato a presidenza Federcalcio: è razzista, se ne vada

tavecchio26 luglio – Il Pd chiede “un passo indietro” a Carlo Tavecchio, candidato alla presidenza della Federazione italiana gioco calcio finito al centro delle polemiche per le frasi pronunciate ieri sui giocatori di colore: “L’Inghilterra – aveva detto Tavecchio – individua dei soggetti che entrano, se hanno professionalità per farli giocare, noi invece diciamo che Opti Poba è venuto qua che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio e va bene cosi”. Frasi poi corrette dallo stesso Tavecciho: “Parlavo del curriculum” ha chiarito. La precisazione non basta però ai democratici, che partono all’attacco.

Stefano Bonaccini, responsabile enti locali Pd, incalza: “I problemi del calcio e dei vivai e possibili soluzioni si possono indicare senza parlare di mangiatori di banane? Passo indietro no?”.

Stessa richiesta da Davide Faraone, renziano e responsabile welfare del partito: “Tavecchio non può fare il presidente della Fgci. Sono state svuotate le curve e sospese partite, per parole così. Non avrebbe credibilità”.

E anche il coordinatore del settore sport Luca Di Bartolomeni dice su twitter: “Un passo indietro”. Quindi, Roberto Morassaut, deputato: “Il signor Tavecchio, candidato a ricoprire il ruolo di presidente della Federcalcio, dovrebbe ritirarsi dopo le sue indegne dichiarazioni di ieri”. tmnews

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -