Rifugiati: Boom di richieste in UE nei primi mesi del 2014, + 19%

rifugiati

 

7 lug 2014 – Boom delle richieste di asilo in territorio Ue nella pria parte del 2014, soprattutto da parte di cittadini siriani e ucraini. Lo rileva il rapporto annuale sui richiedenti asilo pubblicato dall’Ufficio europeo per il sostegno all’asilo (Easo). Nello specifico, nei primi cinque mesi del 2014, si e’ registrato un aumento del 19% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente delle richieste di asilo in territorio Ue. Fenomeno che – si sottolinea – segue all’incremento del 30% che era gia’ stato rilevato nel 2013 rispetto al 2012.

L’Italia nel 2013 è rientrata nei primi cinque paesi Ue per numero di richieste d’asilo ricevute, posizionandosi al quinto posto. E’ quanto emerge dal rapporto dell’Ufficio europeo di sostegno all’asilo (Easo). Le richieste, pari a 27.930, sono aumentate del 61%. Prima la Germania con 126.705 e un aumento del 64% rispetto al 2012. Nell’Ue nel suo complesso sono aumentate su anno del 30%, e del 19% nei soli primi quattro mesi del 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013.

Rispetto allo scorso anno – osservano gli esperti Easo – nel 2014 sembrano emergere nuovi trend: se prosegue l’incremento di richiedenti asilo di origine siriana, crescono anche quelli eritrei e ucraini, mentre diminuiscono quelli provenienti dalla Federazione russa.

Piu’ nel dettaglio, nei primi cinque mesi dell’anno i richiedenti asilo siriani sono aumentati, rispetto al 2013, in termini assoluti e relativi: la Siria risulta tra i primi tre paesi di origine degli aspiranti allo status di rifugiati in ben 16 Paesi membri Ue. Negli ultimi mesi vi e’ stato anche ”un sostanziale aumento” del numero degli eritrei che arrivano in Italia e presentano richiesta di asilo in Germania, Olanda, Norvegia e Svezia.

Le richieste dai cittadini della Federazione russa, invece, ”sono significativamente diminuite” dal 2013. Da marzo di quest’anno, inoltre, e’ stato registrato anche ”un significativo aumento” del numero di cittadini ucraini che hanno richiesto asilo in un paese Ue.

Infine, se negli ultimi venti anni la media delle richieste di asilo e’ stata di circa 100 richieste al mese, tra marzo e maggio di quest’anno sono state avanzate oltre 2000 richieste: oltre il 95% sono avanzate da pesrone che per la prima volta chiedono asilo in Ue e ”largamente distribuite” nel territorio Ue. asca

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Rifugiati: Boom di richieste in UE nei primi mesi del 2014, + 19%”

  1. o ci scambiamo(loro vengono su e noi giù)o la smettono di guerreggiare!!!non l’abbiamo ordinate noi le guerre laggiù!!!non possiamo ospitare tutta l’Africa!!!Questa è l’invasione dell’Europa!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -