Amiche di Yara: mai visto Bossetti fuori dalla palestra o con Yara

Le amiche di Yara: “Mai visto Bossetti”

yara5 luglio –  – Sembrava un caso chiuso. Sembrava che dopo quasi quattro anni si fosse trovato finalmente l’assassino di Yara Gambirasio, la tredicenne rapita e uccisa a Brembate Sopra il ventisei novembre 2010. E, invece, il caso è più aperto che mai. Perché al momento in mano alla pubblica accusa resta “soltanto” quella traccia di Dna trovata sui leggins della vittima che corrisponde al Dna di Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore quarantaquattrenne di Mapello in cella dal sedici giugno scorso. Per il resto, tutte le piste o quasi si sono rivelate una sorta di via senza uscita. E ora è lo stesso presunto assassino, dopo giorni di silenzio, a chiedere di poter raccontare la sua verità.

Intanto, chi ha già parlato potrebbe aver dato un altro colpo decisivo alle sicurezze dei pm. Le compagne e le amiche di Yara hanno chiarito ai giudici di non avere “mai visto – Bossetti – fuori dalla palestra, tantomeno in compagnia di Yara“. Parole, quelle di tre ginnaste che all’epoca dei fatti erano nella squadra di danza ritmica di cui faceva parte anche Yara, che potrebbero dimostrare come tra la vittima e il suo presunto assassino non vi fosse alcun collegamento.

Sensazione, questa, confermata anche da Daniele Rossi, la responsabile tecnica del settore ginnastica ritmica della Polisportiva di Brembate Sopra. “Mi è stato chiesto se conoscevo Bossetti, o se per caso l’avessi mai visto nelle vicinanze del palazzetto dello sport o a Brembate Sopra — ha raccontato a ‘Il Giorno’ — Cosa ho risposto? Che io il viso di quell’uomo l’ho visto per la prima volta sui giornali”.

Martedì prossimo, comunque, sarà lo stesso Bossetti a rispondere alle domande del pm, dopo essersi avvalso per due volte della facoltà di non rispondere. Il muratore ha sempre sostenuto di essere innocente e di non avere nulla a che fare con la morte di Yara. Fra qualche giorno, forse, spiegherà perché il suo Dna era sul corpo della piccola di Brembate.

.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -