La faccia tosta di Biden: i confini Ue non possono cambiare a colpi di fucile

obama-biden

20 mag 2014 – Il vicepresidente statunitense Joe Biden ha condannato l’annessione della Crimea al territorio russo, aggiungendo che ”i confini europei non devono cambiare a colpi di fucile”. ”Condanniamo fortemente l’annessione illegale della Crimea. Finche’ la Russia continuera’ a destabilizzare la situazione in Ucraina, noi continueremo a imporre sanzioni contro Mosca”, ha dichiarato nel corso della sua visita a Bucarest.

Ucraina: il cerchio si chiude, il figlio di Biden entra nella principale azienda di gas del Paese

Ucraina, strage di Odessa: Un massacro pianificato, nulla sarà più come prima

”L’aggressione della Crimea, a sole 250 miglia dalla Romania, dai confini Nato, ci ricorda perche’ abbiamo bisogno della Nato”, ha poi aggiunto. Ha inoltre sottolineato che ”gli Stati Uniti si impegneranno a rispettare l’articolo cinque in quanto e’ un sacro obbligo, non solo adesso, ma anche in futuro”. L’articolo cinque del trattato di Washington sulla Nato afferma che un attacco contro un membro dell’Alleanza e’ un attacco contro tutti e pertanto richiede una risposta militare da parte di tutti gli Stati.

”Sono qui per dire a nome del presidente che potete contare su di noi”, ha detto ai soldati e ai funzionari rumeni. Il vicepresidente ha infine reso omaggio ai 26 soldati rumeni che hanno dato la loro vita in Iraq e in Afghanistan e ai 143 che sono stati feriti, definendo la Romania come un ”devoto alleato Nato”. (fonte AFP).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -