Kyenge a Renzi: chi nasce in Italia deve entrare in 1a elementare da italiano

renzi-kyenge

Foto dal profilo facebook di Cecile Kyenge (Pd)

Oggi a Modena Cécile Kyenge ha incontrato Matteo Renzi e gli ha consegnato questa lettera. “L’Italia è pronta.”

Caro Matteo,
dobbiamo dare una risposta a un milione di giovani nati e cresciuti in Italia e alle loro famiglie. Sono minorenni che vivono in Italia, imparano la nostra lingua (e i nostri dialetti), studiano e conoscono le nostre leggi, diritti e doveri, amano l’Italia, ma che non si vedono riconosciuta la nazionalità. Per la legge restano stranieri, anche se nella vita non lo sono.
Come sai alla Camera ho promosso un gruppo aperto a tutti gli schieramenti politici per dar voce in Parlamento ai nuovi italiani, ma la riforma della cittadinanza continua a slittare, anche perché il dibattito è diventato troppo spesso uno scontro vero e proprio, tra posizioni estreme e spesso inconciliabili.

Abbiamo già perso troppo tempo. La politica deve avere il coraggio di prendere una decisione. Ne abbiamo parlato diverse volte insieme e con determinazione hai affermato più volte la volontà del Partito Democratico di dare una risposta ad un milione di bambini ! Stai dimostrando in questi mesi di voler davvero cambiare verso al nostro Paese, ora, nel pieno di questa campagna europea, diamo un messaggio all’Europa. Ho visitato da Ministro tantissime scuole e tu lo stai facendo da Presidente del Consiglio: in quelle classi c’è la nuova Italia, tutti i bambini che abbiamo incontrato sono la nuova Italia, ma un milione di loro non ancora cittadini italiani. Faccio una proposta semplice e chiara: chi nasce e cresce in Italia entri in classe il primo giorno di scuola elementare da cittadino italiano. Portiamo questa proposta alla Direzione del PD, al Governo e in Parlamento. Prendiamoci questo impegno chiaro per la nuova Italia.

Io, in Europa, lavorerò affinché la legge sul diritto di cittadinanza sia europea e affinché ci siano regole omogenee tra tutti gli Stati membri.

Un caro saluto

Cécile



   

 

 

2 Commenti per “Kyenge a Renzi: chi nasce in Italia deve entrare in 1a elementare da italiano”

  1. Ma questa non la finisce mai di dire corbellerie? E’ caduta dal seggiolone da piccola?

  2. Gli italiani hanno dovuto attendere 2000 anni per farsi aprire gli occhi da una “veggente”, ne trascorreranno altri 2000 per riuscire a capirla….!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -