Blitz di Kiev nell’Est, uccisi 5 civili. Putin attacca: ci saranno conseguenze

Vladimir-Putin24 apr – “Se il regime di Kiev ha cominciato davvero ad usare l’esercito contro i civili dentro il Paese, questo è senza alcun dubbio un crimine molto grave contro il proprio popolo”. Lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, aggiungendo: “Queste azioni avranno delle conseguenze”. Secondo i media locali, infatti, 5 civili filorussi sarebbero stati uccisi dalle forze del governo ucraino in un attacco a Sloviansk, roccaforte dei secessionisti.

Se volete vedere come agisce il nuovo governo abusivo di Kiev leggete qui  Ucraina: era filo-russo, capo della polizia di Donetsk sgozzato davanti alla moglie

Inizialmente le autorità sanitarie della regione di Donetsk, territorio in cui sorge Sloviansk, avevano parlato di un morto e di un ferito. Il ministero dell’Interno ucraino ha dato notizia di un suo militare colpito, aggiungendo che le truppe di Kiev entrate a Sloviansk hanno “distrutto” tre posti di blocco sistemati dai filorussi all’ingresso della città. Kiev, inoltre, ha chiesto agli abitanti di Sloviansk di non uscire dalle proprie abitazioni e di non lasciare bambini da soli per le strade.

Pesanti le parole del presidente russo dopo la notizia delle cinque vittime tra i civili. “L’operazione contro il popolo ucraino avrà conseguenze – ha tuonato Putin – su coloro che prendono queste decisioni a Kiev, anche nell’ottica dei rapporti interstatali tra Russia e Ucraina”. E ha accusato Kiev di non disarmare i nazionalisti radicali, ma di legalizzarli, al contrario di quanto prevedono gli accordi di Ginevra. tgcom24



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -