Siria, Fabius: 500 francesi combattono a fianco di gruppi jihadisti

jihadisti

 

22 apr 2014 – Il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve presentera’ domani un piano d’azione per affrontare la questione dei francesi recatisi in Siria per combattere a fianco dei gruppi jihadisti. Lo ha annunciato oggi il ministro degli Esteri Laurent Fabius, stimando che si tratterebbe di circa 500 persone.

”Sono gia’ state intraprese diverse azioni. Il nostro obiettivo e’ quello di stroncare questo movimento all’origine, intensificando un controllo su internet, dove soprattutto i givani attingono informazioni”, ha dichiarato alla radio Rtl. ”Domani di discutera’ anche dell’eventuale ritorno in patria e della reintegrazione nella societa’ francese”, ha spiegato senza aggiungere ulteriori dettagli.

Fabius ha poi nuovamente sottolineato che i jihadisti che tenevano in ostaggio i quattro giornalisti francesi rilasciati lo scorso fine settimana, parlavano a loro volta francese, anche se non si puo’ ancora essere sicuri circa la loro nazionalita’. Secondo il capo della diplomazia, questo esodo verso la Siria non e’ assolutamente una novita’, la differenza sta nel fatto che la maggior parte di coloro che partono ”sono giovani, percio’ bisognera’ adottare nuove misure per impedire che cio’ avvenga”. (fonte AFP)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -