Nigeria, 100 ragazze rapite e case bruciate da islamisti armati

15 apr.-Maiduguri, 15 apr. – Cento studentesse delle medie sono state rapite da islamisti armati in un raid in una scuola femminile dello stato nord-orientale nigeriano del Borno. Lo ha riferito la polizia. Il gruppo, pesantemente armato e giunto a bordo di numerosi veicoli, prima di fuggire ha saccheggiato diverse abitazioni dell’area circostante, prelevando soprattutto alimenti, e poi ha incendiato le case.
Si tratta di studentesse liceali di una scuola di Chibok in procinto di preparare il loro esame di stato. I sequestratori sarebbero arrivati con un convoglio di veicoli, ha raccontato il funzionario scolastico della citta’ Emmanuel Sam. Il gruppo islamista Boko Haram ha sempre osteggiato l’educazione ‘occidentale’ delle studentesse nel Paese. All’inizio dell’anno si era registrato un altro attacco a una scuola femminile sempre nello stato del Borno. I terroristi avevano obbligato le ragazze a uscire dalla classi e a tornare nelle loro case.

boko



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -