Bizzotto: Non possiamo più ospitare altri presunti profughi

COMUNICATO STAMPA

“NO AD ALTRI PRESUNTI PROFUGHI: IL NOSTRO TERRITORIO
NON E’ DISPONIBILE AD ACCOGLIERE NUOVI CLANDESTINI”

profughi314 apr – “Non possiamo e non vogliamo più ospitare altri presunti profughi nel nostro territorio: il Veneto e il Vicentino hanno già dato, accogliendo fin troppi clandestini dall’identità sconosciuta e che il più delle volte hanno fatto perdere le loro tracce. E’ giunto il momento di dire basta alla fallimentare gestione dell’emergenza profughi messa in atto dal Governo Renzi-Alfano: nei nostri paesi non c’è più posto per accogliere altri immigrati”.

Lo dichiara l’europarlamentare Mara Bizzotto, vice segretaria veneta della Lega Nord, in merito all’arrivo di centinaia di profughi in varie località del Veneto e del Nordest dopo gli sbarchi di questi giorni.
“Il nostro Paese, lasciato scandalosamente solo dall’Europa e con un sistema di accoglienza assolutamente folle, sta subendo una vera e propria invasione di immigrati – spiega l’eurodeputata Bizzotto – E mentre l’Italia sta collassando per questi continui sbarchi, gli altri Paesi europei vanno invece nella direzione opposta, chiudendo le frontiere o rispedendo a casa i clandestini”.
“In Italia ogni presunto profugo, oltre a ricevere vitto e alloggio gratuiti, costa oltre 30 euro al giorno a carico delle casse pubbliche: una situazione francamente intollerabile e insostenibile, soprattutto se paragonata al nulla che viene dato ai nostri cittadini in difficoltà – conclude Mara Bizzotto – In questo grave momento di crisi economica è nostro dovere pensare prima alla nostra gente e non agli immigrati!”.



   

 

 

1 Commento per “Bizzotto: Non possiamo più ospitare altri presunti profughi”

  1. Parole sante e sincere! Per questo e per l’anti-europeismo voterò Lega Nord. basta con i tassaroli pro-finanzieri mondiali!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -