Marocchino ruba statua di Gesù, la fracassa sugli scogli e la getta in mare

cristo

 

4 apr TORRE CANNE (BR) – Un marocchino di 35 anni ha sottratto una statua di Gesù da una cappella sul lungomare dopo aver forzato la serratura. Poi l’ha scagliata sugli scogli e infine in mare. La statua è stata recuperata grazie a un pescatore, ma purtroppo è risultata mutilata in maniera vistosa a entrambe le braccia. Il fatto è avvenuto ieri poco dopo l’alba in via Eroi del Mare. L’immigrato ha forzato la cappella, ha prelevato la statua e l’ha scagliata con violenza sugli scogli sottostanti.

Poi l’ha lanciata in mare. Sono stati i finanzieri, la cui tenenza si trova a poca distanza, a rintracciare l’extracomunitario che vagava in stato di agitazione.

L’uomo, accompagnato in caserma, è risultato responsabile di precedenti danneggiamenti. Domiciliato presso il Centro di identificazione ed espulsione di Bari, dopo la denuncia all’Autorità giudiziaria, sarà molto probabilmente rimpatriato nel Paese di origine.

brindisicronaca.it/2014/04/02/immigrato-scaglia-la-statua-di-gesu-sugli-scogli-e-poi-mare/



   

 

 

1 Commento per “Marocchino ruba statua di Gesù, la fracassa sugli scogli e la getta in mare”

  1. E’ questa la gentaglia che entra nel nostro paese? Siete soddisfatti? Che schifo!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -