Associazione per delinquere per ingresso di clandestini, 10 egiziani arrestati

POLIZIA7lSiracusa, 18 mar. – Una rete di egiziani che forniva, dietro compenso, assistenza logistica, principalmente a connazionali e a siriani sbarcati in provincia di Siracusa e provenienti dalle coste del Nord Africa e’ stata scoperta dalla polizia che arrestato 10 persone a conclusione di un’indagine diretta dalla Dda di Catania. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip di Catania sono state eseguite dalle Squadre mobili di Siracusa, Catania e del Servizio centrale operativo a Siracusa, Catania, Milano, Como, Anzio (Roma) e Andria (Bari). Associazione per delinquere finalizzata a favorire l’ingresso e la permanenza irregolare sul territorio italiano ed europeo di stranieri e’ il reato contestato.

Gli indagati accoglievano i migranti irregolari fuggiti da strutture di accoglienza o al momento dello sbarco, in abitazioni o altri locali fatiscenti e quindi li facevano ripartire verso le loro destinazioni finali, solitamente in Paesi del Nord Europa. Inoltre, gli arrestati proteggevano gli scafisti e agevolavano la loro fuga e il rientro in Egitto. Nel corso delle indagini, peraltro, erano stati gia’ sottoposti a fermo altri 47 egiziani, e, con la collaborazione della Marina Militare, erano state sequestrate tre “navi madri”, utilizzate per trasportare i migranti a circa 150 miglia dalle coste italiane, dove venivano trasbordati su imbarcazioni piu’ piccole.

Altri 596 soccorsi a Sud di Lampedusa, 62 i minori Intanto altri 596 migranti, tra cui 103 donne e 62 minori, sono stati soccorsi dalla Marina militare in due diversi interventi a sud di Lampedusa, nell’ambito dell’operazione “Mare nostrum”.
La fregata “Grecale” ha raggiunto un’imbarcazione sovraccarica che era stata avvistata da un drone “Predator” e ha preso a bordo tutti i suoi passeggeri, 323 persone, tra cui 38 donne e 54 minori, di nazionalita’ prevalente siriana e palestinese. La corvetta “Sfinge” ha accostato il secondo natante, che era stato segnalato dall’elicottero della “Grecale”, in collaborazione con il pattugliatore “Cigala Fulgosi” e sul quale viaggiavano 273 profughi, tra cui 65 donne e 8 minori, prevalentemente di nazionalita’ eritrea. Tutti gli immigrati saranno trasferiti oggi sulla nave anfibia “San Giusto”, dove saranno assistiti dal personale medico di bordo e della Fondazione Rava NPH Italia onlus, e identificati dagli agenti della Polizia di Stato imbarcati sulla nave militare. Il ministero dell’Interno non ha ancora indicato il porto dove saranno sbarcati.
Dall’inizio dell’operazione “Mare nostrum” la Marina ha salvato 10.134 migranti, tra cui 713 donne e 1019 minori. (AGI) .



   

 

 

2 Commenti per “Associazione per delinquere per ingresso di clandestini, 10 egiziani arrestati”

  1. E poi la Boldrini non venisse a raccontarci la storia dell’orso…stiamo subendo un vera e propria invasione!

  2. solo 10? Eh beh! ogni tanto per buttare fumo negli occhi agli italiani, devono far vedere che fanno qualcosa di buono e di utile contro i traffici illeciti, però ne arrestano solo 10 e gli altri 90 circa? No, quelli non vanno arrestati, servono per continuare il traffico, non si possono fermare del tutto, altrimenti sarebbe finita…. che Dio li strafulmini tutti quanti!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -