Imola: la donne non pagheranno più la tariffa notturna del taxi

taxiImola, 15 mar – Buona notizie da Imola: a partire dai prossimi giorni, le donne imolesi che prenderanno un taxi tra le 22 e le 6 del mattino non dovranno pagare il supplemento notturno. Questa l’agevolazione prevista nell’adeguamento tariffario approvato dalla Giunta comunale, che ha espressamente richiesto di adottare questo accorgimento.

L’adeguamento e’ stato stabilito sulla base della richiesta presentata dalla cooperativa CoRaI, che raggruppa i taxisti imolesi ed e’ rappresentata dalla Cna: le tariffe in vigore erano state definite nel 2012. “Abbiamo ritenuto di accogliere la richiesta in relazione al fatto che l’adeguamento e’ limitato solo ad alcune voci del tariffario”, spiega l’assessore al Commercio, Elisabetta Marchetti. Per quanto riguarda lo sconto “rosa”, la cooperativa dei taxisti imolesi “e’ da sempre sensibile alle tematiche sociali per cui ha accettato subito la richiesta del Comune”, afferma Stefano Bartolini, presidente della CoRaI.

Piu’ in generale, “consci delle difficolta’ attuali, abbiamo convenuto di modificare solo quattro delle 10 voci tariffarie- continua Bartolini- nonostante il costo del carburante abbia segnato variazioni molto piu’ importanti, come tutti possono verificare quotidianamente”. Andando nel dettaglio, la quota fissa alla partenza passa da 3,90 a 4,10 euro, mentre l’importo massimo per la chiamata radio taxi sale da 4,80 a cinque euro (in caso di neve, ghiaccio e manifestazioni musicali o motoristiche tali da pregiudicare la circolazione stradale questa voce sara’ sospesa). La tariffa urbana passa da 0,98 a 1,05 euro al chilometro e quella extraurbana da 1,35 a 1,40 euro. In caso di trasporto di cinque passeggeri le tariffe base aumentano del 15%, con sei passeggeri il rincaro e’ del 20%.

(Agenzia Dire)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -