Il fondatore di Repubblica Scalfari sogna un’oligarchia al potere

scalfari-fascista5 MAR – Eugenio Scalfari ha nostalgia del passato. Con Matteo Renzi a palazzo Chigi, il fondatore di Repubblica sogna un’oligarchia al potere senza una partecipazione democratica degli elettori. Una sorta di dittatura mascherata con una maggioranza che decide cosa fare e una minoranza che passa il tempo tra dibattiti e commenti sul Paese.

Ad esporre il nuovo sogno anti-democratico è lo stesso Scalfari su l’Espresso: “Io penso che la sola forma effettiva di democrazia altro non sia che l’esistenza d’una classe dirigente all’interno della quale il dibattito sia costante e libero, dando luogo a maggioranze governanti e a minoranze in grado di esercitare controllo sulla conformità alle leggi del loro operato. Minoranze che possono liberamente rivolgersi alla pubblica opinione la quale fa parte anch’essa della classe dirigente, composta come è da cittadini responsabili ai quali sta a cuore l’interesse comune”.

“Il potere a pochi” – Poi Scalfari spiega meglio il suo pensiero: “Questa è la classe dirigente, questa è la “polis” che numericamente rappresenta una parte consistente della popolazione. Un’altra parte non sente queste sollecitazioni e non ha una visione chiara né del passato né del futuro. È sensibile soltanto alle proprie condizioni individuali, familiari, sociali, vota quando ne ha voglia o si astiene dal voto sperando che questo sia un segnale o addirittura un’assenza minacciosa che serva a migliorare le proprie condizioni e soddisfare meglio i propri bisogni. Non è infatti un caso che nelle democrazie più mature circa metà degli aventi diritto al voto non lo esercitano”.

Poi la chiosa: “Storicamente è sempre stato così. L’ipotesi che vi sia un sistema dove la grande maggioranza o addirittura la totalità del popolo partecipi alle scelte che l’interesse generale suggerisce di effettuare non è una speranza ma un’utopia. Può servire a rafforzare quella parte della cittadinanza civilmente impegnata, ma non più di questo ed è già molto”. Insomma secondo Scalfari basterebbe dare il potere ad una classe dirigente magari senza passare dalle urne, tanto per Eugenio il voto è inutile… libero



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -