Popolo Viola in piazza contro Berlusconi: “noi sentinelle della democrazia”

viola15 febbr – “Oggi, quando Silvio Berlusconi varcherà la porta del Quirinale, ci sarà un presidio del Popolo Viola ad attenderlo”. Lo ha annunciato dal suo blog Gianfranco Mascia, animatore delle manifestazioni del Popolo Viola, pubblicando una lettera aperta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

“Caro Presidente Napolitano oggi probabilmente lei riceverà Silvio Berlusconi, un condannato a quattro anni di carcere per frode fiscale e decaduto da Senatore a seguito dell’applicazione della Legge Severino. In questo modo – denunciano i Viola- lei permetterà ad un pregiudicato di rientrare dalla porta principale nelle istituzioni, dopo essere stato espulso dal Parlamento. Lei stesso, più volte nel corso dei suoi mandati, ha ribadito che “bisogna difendere le istituzioni democratiche”, ebbene oggi stringendo la mano a Berlusconi lei farà un pessimo servizio alla democrazia. Oggi lei, quando questo pregiudicato sarà al suo fianco, non potrà fare finta di guardare da un’altra parte e l’esempio di un Presidente della Repubblica che riceve in pompa magna un condannato per frode fiscale rimarrà negli annali e segnerà in maniera indelebile i suoi mandati. Siamo sicuri che è questo che vuole?”
“Proprio per ribadire la necessità di difendere le nostre istituzioni questo pomeriggio dalle 17 noi – ha concluso Mascia- saremo sotto il Quirinale: sentinelle della democrazia”



   

 

 

2 Commenti per “Popolo Viola in piazza contro Berlusconi: “noi sentinelle della democrazia””

  1. Veramente è Napolitano che dovrebbe vergognarsi di ricevere Berlusconi dopo il golpe che gli ha fatto con Monti, De Benedetti e Prodi nel 2011. E mi risulta che sia nel Senato che nella Camera la maggior parte dei senatori sono tutti inquisiti, allora ancora con il Berlusca, il popolo viola siete dei mentecatti

  2. Non mi risulta che Napolitano sia uno stinco di santo come si è comportato nella sua vita politica, guarda il golpe che ha fatto con Monti, De benedetti e Prodi per far cascare il Berlusca. Sia nella Camera che nel Senato non c’è nessun santo ma tutti inquisiti e allora il popolo viola proprio non ha niente da fare, poveretti

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -