Il premio Sakharov alla giovane attivista pakistana Malala

malala-yousafzai

10 ott. – E’ la giovane attivista pakistana Malala Yousafzai la vincitrice del premio Sakharov 2013, il prestigioso riconoscimento del Parlamento europeo per la liberta’ di pensiero. La giovane sedicenne, rimasta gravemente ferita nell’ottobre 2012 in un attacco dei talebani per il suo impegno a favore dell’istruzione femminile in Pakistan, e’ candidata anche al premio Nobel per la Pace che verra’ assegnato domani.

In un’intervista radiofonica rilasciata mercoledi’, proprio lei aveva pero’ dichiarato di non meritarlo, sostenendo di avere ancora molto da fare. “Oggi abbiamo deciso di far sapere al mondo che le nostre speranze per un futuro migliore risiedono nei giovani come Malala Yousafzai”, ha affermato il presidente del Ppe. Il Premio Sakharov viene assegnato ogni anno dal 1988 per commemorare lo scienziato e dissidente sovietico Andrei Sakharov.

Il vincitore viene scelto dai presidenti di tutti i gruppi politici del Parlamento europeo. Tra i premiati delle precedenti edizioni ci sono il leader sudafricano della lotta anti-apartheid Nelson Mandela e l’attivista birmana Aung San Suu Kyi. Tra i candidati per il 2013 c’era anche Edward Snowden, la talpa dell’Nsagate, nominato dai Verdi per “l’enorme servizio” all’umanita’ e ai cittadini europei per aver contribuito a svelare il capillare sistema di spionaggio messo in atto dall’agenzia di sicurezza americana.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -