Erdogan: la Turchia vuole un cambio di regime in Siria

erdogan

31 ago – Il primo ministro turco si è detto insoddisfatto di una possibile azione militare limitata contro la Siria, accusata di aver commesso attacchi con armi chimiche contro il suo popolo. Per Recep Tayyip Erdogan, ogni intervento deve avere come obiettivo un cambio di regime nel Paese.

“Un’operazione limitata non può soddisfarci”, ha detto alla stampa, secondo quanto riportato dall’emittente televisiva Ntv, “Un intervento deve essere come quello come avvenuto in Kosovo. Un intervento di un giorno o due non sarà sufficiente. L’obiettivo deve essere di costringere il regime ad abbandonare” il potere.

Il segretario di stato americano John Kerry ha parlato di azione “limitata” contro la Siria oggi e ha parlato di una risposta militare “mirata” e non “infinita” nel tempo, senza truppe di terra. In precedenza il ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoglu ha affermato che secondo le prove di intelligence raccolte dai servizi segreti turchi, non c’è alcun dubbio sulla responsabilità dell’attaccco chimicio del 21 agosto da parte del regime di Damasco.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -