Kyenge: gli immigrati devono condividere il loro bagaglio culturale

Kyenge

24 giu – ”Bisogna fare una buona legge sull’immigrazione, per dare la possibilita’ a ogni persona di essere meno ricattabile”. Lo ha detto Cecile Kyenge, ministro dell’Integrazione, rispondendo a chi le chiedeva se non sia necessario cambiare la legge Bossi-Fini. La nuova legge dovra’ nascere dalla ”collaborazione con gli altri Ministeri e con la societa”’.

Cecile Kyenge si e’ detta convinta che ”diritti e doveri devono andare insieme. La comunita’ italiana deve ripartire dai valori fondamentali, con l’applicazione della Costituzione avremmo gia’ fatto un bel pezzo di strada contro discriminazioni e disuguaglianza”. Da parte loro gli immigrati devono ”condividere con il territorio di accoglienza il loro bagaglio culturale e il loro percorso”.



   

 

 

5 Commenti per “Kyenge: gli immigrati devono condividere il loro bagaglio culturale”

  1. Sign.ra Kyenge il problema è proprio questo… Loro NON vogliono condividere la loro cultura, vogliono imporcela

    • Gabriella Capelli

      Se andassimo noi nei loro paesi che diritti potremmo pretendere? La maggioranza di questi nuovi arrivati NON vuol condividere alcunchè con gli italiani, ha diritti e nessun dovere e soprattutto è interessata ad occupare il terrirotorio italiano, prendere il posto degli italiani. Questa è democrazia?

  2. Fortuna D'Antonio

    Io non la voglio la loro cultura, sono loro che vengono in Italia e mi tengo la mia cultura e non mi faccio imporre niente da nessuno.Loro con gli italiani vogliono solo condividere i soldi ( degli italiani, s’intende. )L’Italia agli Italiani e agli stranieri onesti che pagano le Tasse. Che ci vuole per capire questo?? Dovrebbe essere logico. L’Italia all’estero sta perdendo troppo di credibilità e la buttano sul razzismo. Lo fate apposta??

    • i governi con le palle che sanno amministrare il proprio paese sanno come trattare gli invasori , ( vedi l’australia ) e non solo . adesso sensa chiedere il permesso al popolo italiano , ci hanno messo la ministra a spianare la strada . noi piano piano perderemo la nostra ITALIANITA’. non ci sarà mai più un totò sordi tognazzi tanti tanti altri che ci hanno fatto ridere. adesso il sorriso l’abbiamo perso, non siamo più sicuri , ne di giorno ne di notte . questo al nostro governo non l’abbiamo chiesto

  3. nessuno potrà mai toglierci la nostra cultura o la nostra italianità. Per esigenze di copione, dobbiamo solo condividerla con chi decide di vivere nel nostro paese. Non possiamo essere ospitali solo con turisti o stranieri che pagano le tasse, dobbiamo essere in grado di poter ospitare anche chi fugge dalla guerra, dalla miseria e dalla violenza del loro paese. Non possiamo ignorare le sofferenze degli altri popoli, perché se uno sta bene a casa propria non scappa !!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -