Austria: “Cambiamo i libri di storia per rispetto agli islamici”

vienna25 giu – L’assedio di Vienna  (o meglio il doppio assedio, 1529 e 1687) da parte dei turchi e la vittoriosa resistenza, anche grazie al decisivo aiuto polacco, sono uno dei capitoli fondamentali della storia europea e della cristianità.

Se avessero vinto i turchi l’Islam, che aveva già sottomesso i Balcani, avrebbe dilagato in tutta l’Europa centrale e oggi al posto della cattedrale di Vienna, di Notre Dame, del Duomo di Milano etc. avremmo altrettante moschee. Un capitolo glorioso, dunque, che però secondo alcuni è da cancellare.

Da anni la sinistra austriaca sostiene che ricordare quell’episodio è “offensivo” nei confronti degli immigrati islamici e adesso si cominciano a vedere i risultati di questa campagna demente.

A Vienna una scuola elementare ha ordinato agli insegnanti di non parlare più degli assedi di Vienna (furono due) per non rischiare di offendere gli alunni di origine turca e le loro famiglie che potrebbero sentirsi offese dal ricordo di una loro sconfitta.

Sul diffusissimo giornale Die Krone si è scatenato un diluvio di reazioni di austriaci inferociti che parlano di “falsificazione della storia” e di “completa sottomissione culturale”, ma la direzione della scuola ha fatto sapere che gli insegnanti che non obbediranno saranno sanzionati.

Quel che i sultani turchi non riuscirono a fare con le armi lo sta facendo la sinistra europea con la politica.

mattinonline.ch



   

 

 

7 Commenti per “Austria: “Cambiamo i libri di storia per rispetto agli islamici””

  1. Mi auguro sia una bufala…………………..
    Fatti di 4 secoli fa a cui dobbiamo la nostra liberta’.
    E che liberta’!!!!!!!!!…………Ma avete visto come si vive nei paesi islamici?

    La storia e’ storia, non si puo’ cambiare ne avere rispetto di chi ci voleva sottomettere, non per portare liberta’ ma per togliercela e sostituirla con l’oscurantismo, come se non fosse bastata l’inquisizione e la sciaria cristiana dello Stato Pontificio.
    Come chiedere scusa ai nazisti per averli battuti e rigettato il loro pensiero.
    Caspita, ringraziamo il cielo che ci siamo salvati dalla sciaria islamica prima e dal nazismo poi.
    Abbiamo fatto tanto per la nostra liberta’ sociale ed individuale.
    Ci abbiamo messo 1700 anni in Europa per laicizzarsi e, qui in Italia, 1870 anni per abbattere il potere temporale della chiesa che, appunto, altro non e’ che sciaria.

    Non capisco questi atteggiamenti.
    Provate a fare altrettanto da loro…………….
    Insomma, volete dire che se in classe vi fossero dei nazisti, bisognerebbe cambiare i testi per non offenderli?

    A questi austriaci degni di questa pensata,consiglio di cambiare spacciatore!

  2. Certa gente è ossessionata dal rispetto agli islamici , ma questi per come si comportano meritano rispetto? Io penso proprio di no ,loro vogliono sottomettere tutti gli altri e chi non lo capisce è un suicida.

  3. dobbiamo portare rispetto a tutti, indipendentemente dal credo religioso ma negare i fatti accaduti nella storia è assurdo, raccontare le cose come sono accadute è un dovere verso le generazioni future e rispettoso nei confronti di coloro che hanno combattuto per certe libertà. Credo che questa scelta sia assurda e spero tanto che la direzione della scuola faccia dietro front. Come genitore mi indignerei !!!

  4. perché non togliere dai libri di scuola anche la sconfitta del nazismo? in fin dei conti a scuola mi hanno insegnato fino alla nausea che Hitler era un criminale ed e’ vero ha fatto trucidare un milione e passa di ebrei ma dei 4 milioni fra zingari gay e altro fatti trucidare da stalin neanche mezza parola, quindi per non offendere i nostalgici direi di eliminare tutta la storia altrimenti ci sara’ sempre qualcuno che si offende

  5. Spero vivamente che sia una BUFALA.
    Non posso pensare al grande popolo Austriaco inchinarsi a cosi tanta stupidità.

  6. Mi piacerebbe sapere di che cosa si fanno questi ridicoli figli di nessuno… dimenticare così un immane sacrificio e dispendio in termini di vite umane per la difesa della propria terra, dimostra solo una profonda ignoranza mascherata da apertura mentale… si spacciano per sinistroidi, occupano proprietà altrui in nome della libertà e poi è della stessa libertà che se ne sbattono altamente… o forse pensano che gli austriaci combattessero per puro sport?!?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -