Comune di Carpi: 70mila euro per pagare le bollette dei nomadi

nomadi19 giu – Il consigliere regionale Andrea Leoni vuole sapere quale sia il numero dei nomadi attualmente presenti regolarmente all’interno del campo di via Nuova Ponente a Carpi (Modena).

Per questo motivo, ha rivolto un’interrogazione alla Giunta regionale dove segnala che l’amministrazione comunale carpigiana avrebbe stanziato 70.000 euro nel bilancio comunale di previsione 2013 da destinare al pagamento delle bollette per le utenze di quel campo nomadi.

Leoni, a questo proposito, stigmatizza che “da decine di anni la Regione Emilia Romagna eroga contributi alle amministrazioni locali per progetti finalizzati all’accoglienza e al sostegno della popolazione nomade” e che nel novembre del 2009, in risposta a una precedente interrogazione, il Comune di Carpi avrebbe confermato di aver speso 258.000 euro in quattro anni per pagare le bollette per il consumo di elettricità di 56 persone presenti nel campo.

In risposta alla stessa interrogazione e alla luce dello “stato di degrado e di insicurezza registrato all’interno del campo”, la stessa Giunta comunale aveva annunciato – scrive Leoni – l’impegno a trovare soluzioni alternative al campo e comunque a procedere alla sospensione del pagamento delle bollette per le utenze.

Ancora oggi, tuttavia, a parere del consigliere, non sarebbero state trovate soluzioni per il campo nomadi e si continuerebbe a finanziare con soldi pubblici questa realtà di degrado ambientale e sociale.



   

 

 

1 Commento per “Comune di Carpi: 70mila euro per pagare le bollette dei nomadi”

  1. Non meritate di essere italiani, anche se lo siete, cari miei admin ; pagate le anche a me le bollette altrimenti io non pagò più le tax!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -