Brambilla: per abbattere emissioni CO2 proporre menù vegeteriani per legge

brambilla5 giu – Doppia iniziativa legislativa per favorire la cultura dell’alimentazione vegetariana e vegana dall’ex ministro Pdl Michela Vittoria Brambila che ha presentato due proposte di legge che mirano a garantire la possibilità di scegliere menu vegetariani nelle mense e nei luoghi di ristoro pubblici e privati e a promuovere la cultura ‘veg’ nelle scuole. “Il sistema della pubblica istruzione – ha sottolineato Brambilla nel darne notizia- deve avere un ruolo più incisivo nell’educazione alimentare, presentando ai giovani, correttamente, anche le alternative che incidono meno sull’ambiente”. E “favorire l’orientamento verso un’alimentazione vegetariana può contribuire a ridurre le emissioni di gas serra e a distribuire più equamente le risorse alimentari” e dunque “costituisce certamente una scelta responsabile verso il pianeta”.

L’iniziativa della Brambilla, presidente della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, è stata assunta in occasione della “Giornata mondiale dell’Ambiente” dedicata quest’anno allo spreco alimentare e al “foodprint”, l’impatto delle produzioni alimentari sull’ambiente.

“Dobbiamo confrontarci – ha ricordato Brambilla- con dati impressionanti: secondo stime della Fao, ogni anno nel mondo si buttano 1,3 miliardi di tonnellate di avanzi, un terzo di tutto il cibo prodotto, il quadruplo di quanto basterebbe a nutrire gli 868 milioni di persone che nel mondo soffrono la fame. Un fatto in sé intollerabile, e tanto più grave perché la produzione alimentare globale è responsabile del 70% del consumo di acqua dolce, dell’80% della deforestazione, del 30% delle emissioni globali di gas a effetto serra.

Quindi, il totale del cibo sprecato dai soli italiani assorbe risorse equivalenti a 186 mila tonnellate di petrolio e produce 4 milioni di tonnellate di CO2 l’anno, più o meno un quarto dei tagli richiesti dal Protocollo di Kyoto. Sono cifreche raccomandano, per non dire impongono, un cambiamento nel nostro stile di vita che a sua volta richiede un profondo mutamento culturale: non soltanto occorre modificare i nostri comportamenti quotidiani di consumo ma anche orientarsi verso cibi a più basso impatto ambientale, come quelli di derivazione vegetale”.



   

 

 

4 Commenti per “Brambilla: per abbattere emissioni CO2 proporre menù vegeteriani per legge”

  1. Per favore, se la vedete rinchiudetela da qualche parte…. per favore.
    Della foto la più naturale, in tutto e per tutto, é la capra

    • …….e i cavoli????? Dove sono?????? ……… <3 ……..VEGETARIANO, CARNIVORO: MANZO E MAIALE ADULTO!!!!!!!!! AHAHAHAHHHHHH!!!!!!!!! 😀 ……Questo il nuovo MENU'……….!!!!!!!!!!! ……. <3 …………….

  2. ma che brava……
    Hai in mente di mettere su del mercato nero?
    E in quanto agli sprechi che basterebbero invece a sfamare quel gran numero di persone che dici, ti rammento che tu hai uno stipendio ( altrettanto sprecato )che basterebbe a sfamare 10/15 famiglie.
    Allora?
    Comincia tu a dare il buon esempio e insegnalo anche ai tuoi colleghi.

  3. no ma volevo dire….i problemi delle famiglie che non arrivano a fine mese sta stronza li risolve,mangiando insalata???
    e i leoni,giaguari,cani,lupi,e tutti gli altri carnivori del pianeta? gli si propone un tappo nel c…?
    ma per favore questa celebrolesa può andare un’attimino a cagare?
    Come quando venne a Imola a fare da spot elettorale a lei e a Zucchini per òla giraffa…..davanti a 6 giornalisti della stampa e 1 spettatore esterno a tutto…(io),la prima cosa che ha detto è stata:_ il governo ha approvato la legge per poter detenere gli animali in condominio…..animali di affezione in condominio??? con le fabbriche che stavano e stanno chiudendo??? ma lei e il governo non potrebbero tranquillamente andare a…..
    altro che rinchiuderla…..ci vuol ben altro…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -