Epifani: “in Italia tutti partiti antidemocratici tranne il Pd”

Conferenza stampa Partito Democratico Campania

3 giu. – “In Italia, tranne il Pd, abbiamo una somma di partiti personali, che sono per definizione i piu’ antidemocratici che esistono perche’ rispondono a un capo, vivono del leader e sono legati al suo destino”. Lo ha detto Guglielmo Epifani presentando a Roma il nuovo libro di Walter Veltroni. “Un sistema non si regge solo con un pilastro. Quando penso che dobbiamo fare una scelta di responsabilita’ mi domando perche’ solo noi dobbiamo fare scelte responsabili.

Fino a quando reggera’ un sistema basato su questa asimmetria?”, si e’ chiesto il segretario del Pd. “Uno spazio pubblico e’ un luogo politica in cui tutti stanno con la propria opinione, ma uno spazio pubblico diventa partito quando quelle identita’ e sensibilita’ soggiacciono ad alcune regole che devono valere per tutti”, ha chiarito Epifani.

“C’e’ il principio di maggioranza, negli organismi si puo’ decidere a maggioranza”, ha insistito. “Secondo punto, serve un leader forte si’, ma anche organismi collegiali in cui si discutere e quando si prende una decisione si fa avendo ascoltato tutti i punti di vista negli organismi e non nei giornali”, ha sottolineato ancora Epifani. Infine, nei partiti serve “uno spirito di servizio dove la passione o l’interesse del leader sono messi al servizio di un destino comune. Cosi’ si passa dall’io al noi”, ha assicurato.



   

 

 

4 Commenti per “Epifani: “in Italia tutti partiti antidemocratici tranne il Pd””

  1. Credo che per molto tempo e’ stato il compagno di Craxi,a 400000euro all’anno ha fatto il sindacalista,ora spara grosse sciocchezze per guadagnarsi la pagnotta.Ma come uomo non lo so,come sindacalista e adesso come pseudo politico,ti vuoi guadagnare la pagnotta.Fai pena

  2. minora pietro

    à Gùglielm, che stai a dì ??? Di tutte le stronzate che hai detto nella tua inutile vita, questa è la più grossa !!! E pensare che provieni da un partito, figlio minore del più grosso partito dittatoriale di sempre, e cioè il comunismo. Non ti sei ancora convinto che il comunismo becero che tu hai sempre agognato e che hai tutt’ora nel cuore, NON C’E’ PIU’. Il muro che divideva la dittatura, dalla libertà, è STATO FRANTUMATO QUALCHE ANNO FA’. Convinciti, che oramai in Italia, ci sono più partiti, privàti o nò, ma i capi cambiano i partiti cambieranno sigla, ANCHE VOI L’AVETE FATTO !!! Sei convinto che Baffone non c’è più o no ?????

  3. E infatti si è visto come ha retto il PD alle elezioni, le grandi colonne portanti che sono i suoi componenti. Il “leader” che cambia in continuazione idea su chi appoggiare, e i componenti che non lo seguono, mentono, fanno il doppiogioco….si infatti, se questa è democrazia….non serve molto al paese.

  4. “Gnè gnè gnè! Sono tutti cattivi cattivelli tranne noi! Papparapà!”

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -