Tunisino accoltella la moglie italiana 27enne

coltello2SESTRI LEVANTE, 25 magg –  – Una donna italiana di 28 anni di cui non sono ancora state rese note le generalita’ e’ stata ricoverata in codice rosso all’ospedale di Sestri Levante dopo essere stata accoltellata piu’ volte per strada dal suo compagno, un nordafricano di 34 anni.

Lo hanno riferito i militi della Croce Verde di Sestri, intervenuti per soccorrere la donna, trovata agonizzante nei pressi della stazione. L’uomo e’ stato arrestato dai carabinieri di Sestri Levante con l’accusa di tentato omicidio.

Un trentaduenne e’ stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio per aver accoltellato la moglie durante una lite familiare. In manette, prima che potesse prendere un treno per fuggire, un uomo di origine tunisina. La moglie, italiana, di 27 anni, e’ ricoverata all’ospedale di Lavagna a seguito delle ferite da taglio riportate all’addome: non e” in pericolo di vita. L’uomo e’ rinchiuso nella camera di sicurezza della caserma dei carabinieri di Sestri Levante.

Condividi l'articolo

 



   

6 Commenti per “Tunisino accoltella la moglie italiana 27enne”

  1. Fortuna D'Antonio

    Purtroppo ognuno di queste donne pensa che a loro non capiti. Il loro comnpagno è diverso Dagli altri e non Hanno capito che loro si servono appunto di queste donne per restare in Italia. E non hanno capito che fondamentalmente queste persono ci odiano. ( Con le dovute eccezioni, ovviamente, rare purtroppo )

  2. Purtroppo le differenze culturali e le differenze educative portano a questo , come diceva mia nonna moglie e buoi dei paesi tuoi

  3. Brava! Hai voluto la bicicletta? E adesso pedala!

    • Hai perfettamente ragione, Gino.
      Questi soggetti rimangono in Italia anche grazie a queste donne . Quando leggo queste notizie non provo alcuna pena per loro.

    • ma che c.azzo dici? non c’entra niente la nazionalità dell’uomo rccc. eccc… ecc.. (commento tagliato)

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -