Commissione UE: Gli impegni sottoscritti dall’Italia con l’Europa non si discutono

Condividi

 

ue30 apr – Gli impegni sottoscritti dall’Italia con l’Europa non si discutono, per cui al nostro paese non saranno concesse revisione dei patti. Lo afferma Simon O’Connor, portavoce del commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, in conferenza stampa a Bruxelles.

”Gli obiettivi concordati per il 2013 rimangono quelli, e siamo fiduciosi della determinazione del nuovo governo a raggiungere gli obiettivi di deficit”. Allo stesso modo, aggiunge O’Connor, ”siamo fiduciosi che l’Italia rispetti gli obiettivi del patto di stabilita’ e crescita”.

Quanto fatto finora dall’Italia ”va nella giusta direzione”, e quindi il nostro paese deve continuare lungo il percorso gia’ tracciato. E’ l’invito implicito che arriva dalla Commissione europea al nuovo esecutivo italiano per via di Simon O’Connor, portavoce del commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn. ”Come ha detto il commissario Rehn recentemente, L’Italia si e’ messa sulla strada giusta per la correzione sostenibile del suo deficit eccessivo”, ricorda O’Connor.

A chi gli chiede di precisare se la sua affermazione e’ riferita al passato, e quindi all’operato di Monti, O’Connor spiega che ”le parole di Rehn che ho citato si riferiscono alla fine di febbraio, quando sono state presentate le previsioni economiche d’inverno”.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Commissione UE: Gli impegni sottoscritti dall’Italia con l’Europa non si discutono”

  1. e invece le ridiscuteremo con voi, volenti o nolenti!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -