Col decreto salva-coste perdita di circa 40.000 passeggeri nel comparto crociere

crociere11 MAR – Per effetto del decreto ‘Salva Coste’, nel 2013 vi sara’ dal punto di vista crocieristico una drastica diminuzione, se non una vera e propria ‘scomparsa’, di alcuni scali minori come Portofino, Ischia, La Maddalena, Porto Cervo. Questa la previsione del presidente di Cemar Agency Network di Genova, Sergio Senesi, che in occasione del Sea Trade di Miami ha reso noto oggi le previsioni del comparto crocieristoco per l’anno in corso.

”Nel corso del 2013 assisteremo purtroppo a una drastica diminuzione, se non alla scomparsa, degli scali in alcuni porti minori, quali Portofino (quasi -50%), Ischia, La Maddalena e Porto Cervo – ha dichiarato -. La diminuzione e’ dovuta agli effetti negativi del decreto ‘Salva Coste’ che, in concreto, ha significato la perdita di circa 40.000 passeggeri nel comparto delle crociere di lusso: nonostante l’impegno profuso dalle istituzioni locali, gli armatori hanno preferito rivolgersi a destinazioni vicine e maggiormente garantite, favorendo cosi’ i porti della Costa Azzurra e della Corsica”. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -