Foibe, il ricordo delle vittime del comunismo irrita i fanatici rossi

foibe

10 febbr – Scritte offensive tracciate con vernice rossa sono apparse in piazza Savonarola, a Firenze, nel Giorno del Ricordo delle vittime delle Foibe. Ignoti hanno scritto ”nessun fascista vivo, solo morti”, e ”Foibe” con accanto una falce e martello.

Nel capoluogo toscano, da sempre, da quando e’ stata istituita, la Giornata del Ricordo ha provocato forti tensioni ideologiche ed e’ stata contestata dalla sinistra estrema e dagli antagonisti dei centri sociali, che hanno organizzato, nel corso degli anni, dei controcortei in polemica con le manifestazioni commemorative della destra. In piu’ di un’occasione e’ stata danneggiata e spaccata la lapide di Largo Martiri delle Foibe, in zona Fortezza da Basso. adnk



   

 

 

1 Commento per “Foibe, il ricordo delle vittime del comunismo irrita i fanatici rossi”

  1. Non mi urtano tanto “i comunisti”, che per alcuni sono: chi non
    accetta supinamente ogni sopruso, quanto gli intolleranti sopraffattori .

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -