Loggia massonica indicava nomi, nomine concretizzate

CATANZARO, 31 OTT – La loggia massonica di Paolo Coraci, messinese residente a Roma, aveva indicato i nomi per i consigli d’amministrazione di 15 enti pubblici. E’ quanto emerge dall’inchiesta della Dda di Catanzaro su intrecci tra massoneria e la cosca della ‘ndrangheta dei Mancuso.

Agli atti c’é un elenco di 15 enti, tra cui Finmeccanica e Poste, nei consigli di amministrazione dei quali la loggia, nel 2010, intendeva far entrare persone ritenute ‘gradite’. Le nomine non si sono concretizzate. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -