Renzi (PD): politica strisciante davanti ai poteri finanziari

30 ott. – “Ancora ieri D’Alema diceva di me ‘E’ violento non rispetta la nostra storia’: noi rispettiamo la storia, ma pensiamo che solo da un passo indietro possa partire la rincorsa”. Cosi’ Matteo Renzi, nel suo intervento al Teatro Dal Verme di Milano.

Nel suo discorso, il candidato alle primarie del centro-sinistra ha poi lanciato un attacco indiretto alla ‘vecchia’ dirigenza del Pd e al suo rapporto con il mondo della finanza. “Non e’ la finanza che e’ buona o cattiva, ma e’ la politica che e’ buona o cattiva, con la spina dorsale o strisciante davanti ai poteri finanziari“, ha detto.

Le grandi aziende italiane in mano alle multinazionali straniere

Renzi ha citato come esempi da biasimare la politica che, “di fronte alle scalate di presunti capitani coraggiosi, si mette prona e consente di vendere o svendere realta’ come Telecom”, (capitani coraggiosi e’ l’espressione che Massimo D’Alema uso’ per indicare Colaninno e Gnutti). “O che – ha proseguito con riferimento al Monte dei paschi di Siena – distrugge in 15 anni quello che i senesi hanno costruito in secoli di storia”. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -