Bat Ye’or: La dominazione islamica nella città meridionale di Stoccolma è già una realtà

GINEVRA 6 Ott – Sembra come se la Svezia sia pronta a sottolineare il carattere pacifico e benevolo di immigrazione musulmana in questo paese luterano nordico.

Secondo il giornale svedese Aftonbladet (27 settembre), la città ha in programma di costruire un minareto situato a sud di Stoccolma, per consentire la chiamata alla preghiera nella moschea.

Il portavoce dell’organizzazione islamica locale, Ismail Okur esulta, e sostiene che il richiamo alla preghiera è come il suono delle campane della chiesa cristiana.

Oltre al fatto che le campane della chiesa non parlano, ma suonano, annunciando il richiamo alla preghiera e una fede: non c’è dio ma Dio, Maometto è il messaggero di Dio.. Ma questo “impegno” è solo un’introduzione delle preghiere prescritte. Ogni preghiera deve contenere la prima sura (capitolo) del Corano, un verso che si ripete ad ogni preghiera deve essere pari ad almeno cinque volte al giorno.

Vi si legge:

In nome di Allah, il Misericordioso, il Compassionevole.
Lode ad Allah, il Signore degli uomini è in tutto il mondo
Misericordioso e Compassionevole,
Maestro del Giorno del Giudizio!
Te ne serviamo e Te ne supplichiamo per l’aiuto. Indicaci la via diritta,
Il percorso di coloro che hanno benedetto (musulmani),
non cadere vittima della collera (gli ebrei)
e non andare fuori strada (i cristiani).

Questo è, per usare un eufemismo, uno strano  incoraggiamento del multiculturalismo e della vita comune.
Gli animali sono ammessi durante la chiamata alla preghiera musulmana in Costantinopoli cristiana nel corso del X secolo, erano le campane della chiesa in tutti i paesi cristiani che sono stati conquistati da jihad, vietata dal VIII secolo. Erano dal 1860, dopo un forte, la pressione europea, ha permesso solo in alcune parti dell’impero ottomano.

Questa innovazione ha incontrato resistenza e spesso provocato sanguinose rappresaglie contro i cristiani. Un viaggiatore musulmano del XIV secolo, Ibn Batutta era così allarmato quando in Kafa, una città portuale sul Mar Nero, ha sentito il suono delle campane, ha chiesto che il Corano dalla parte superiore l’unica moschea in città dovrebbe essere messo fuori. È confortante credere che tale fanatismo sarebbe scomparso dall’Europa. Ma lui è ancora vivo e molto bene in territori che sono dominati dall’Islam. La tanto decantata “primavera araba” ha portato un’orgia di etnia purghe sanguinarie stesso.

Ma sono sicura che i nostri leader europei saranno deliziati con questo compito forma umile. Hanno già sacrificato tanti valori del proprio popolo, la loro storia e la sicurezza che una spinta ulteriore al crollo finale della civiltà occidentale non farà una grande differenza.

 http://dispatch-international.com/de/content/allah-ist-gr%C3%B6%C3%9Fer-fittja



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -