Cassazione: Nasce bimba down, Usl e medico condannati

TREVISO, 4 OTT – La Corte di Cassazione ha condannato l’Usl di Castelfranco (Treviso) ed un medico a risarcire una famiglia per non aver diagnosticato la sindrome di down ad un feto durante una gravidanza poi portata a termine.

I supremi giudici hanno stabilito che vanno risarciti non solo i genitori e i fratelli ma anche la bambina nata down, cui la sindrome non era stata diagnosticata per mancati esami durante la gravidanza. La famiglia aveva chiesto un risarcimento di un milione di euro. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -