Terremoto in Iran, almeno 153 vittime

11 ago. – Sale inesorabilmente con il trascorrere delle ore il bilancio delle vittime delle due scosse di terremoto che hanno colpito a distanza di 3 ore l’una dall’altra l’Iran nord-occidentale: l’ultima conta e di 153 morti ed oltre 700 feriti, riferisce l’agenzia Fars, citando il vice ministro degli Interni. La prima scossa si e’ verificata a 60 km a nord di Tabriz e la seconda a 48 km dallo stesso punto.

Ad amplificare l’effetto delle due scosse – la prima di magnitudo 6,4 (alle 14,23 ora italiana) e la seconda di magnitudo 6,3 (alle 14,34) – e’ stata la bassa profondita’ dell’ipocentro individuato ad appena 10 km. Lo riferisce l’Istituto Geologico Usa (Usgs).

Sono seguite ulteriori scosse nella stessa zona con intensita’ tra magnitudo 5 e 4,4. L’Iran e’ attraversata da diverse linee di faglia che la rendono terra sismica per eccellenza.

Il terremoto piu’ devastante, magnitudo 6,6, si verifico’ il 26 dicembre del 2003 a Bam in cui persero la vita 31.000 persone. La citta’ e’ patrimonio mondiale dell’Unesco e vi venne girato ‘Il deserto dei tartari’ nel 1976 dal romanzo di Dino Buzzati. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -